Ussgb Abbiategrasso: prova di maturità fallita contro il Soul Basket!

4^giornata di ritorno Soul Basket Milano-Hr Solutions Ussgb Abbiategrasso 65-59 (16-18; 10-9; 24-22; 15-10)

Soul Basket Milano: Balboni 14, Lambrugo 18, Colombo 7, Mantica 12, Caserini 8, Degradi 3, Tabacco 3, Ruffini, Muzio, Maschio, Boscarino Tigrati, Cerutti, All.re Valle

Hr Solutions Ussgb Abbiategrasso:  Restelli, Facchi G. 12, Sacchi 7, Facchi M. 5, Lonati 12, Pancrazi 10, Mangiarotti 2, Muzio 4, Facchi A. 7, Comelli, All.re Gerosa E. vice Morone D.

di Andrea Rizzonelli

Poteva essere la partita della svolta, quella che ti fa capire chi sei veramente e quale maturità di squadra hai raggiunto. Le condizioni erano ideali: giochi in trasferta, su un campo caldo e passionale, contro una squadra tosta e quadrata, con una posta in palio allettante (stabilizzarsi nei piani alti della zona playoff e soprattutto accumulare punti di vantaggio sulla zona salvezza diretta-playout). Purtroppo l’Ussgb non c’entra in pieno l’obiettivo, perdendo non tanto la partita, ma soprattutto la testa (vedi le espulsioni di Sacchi e Gabriele Facchi). In questi casi si dice che la lezione deve servire per il futuro e tutti ci auguriamo che sia così, perché il potenziale della squadra è secondo solo a poche formazioni nel girone e quanto fatto fino ad oggi ne è la più lampante dimostrazione.

Nonostante tutto, però, va dato atto anche di quanto di buono è stato fatto. Fino alla situazione concitata delle espulsioni, infatti, l’Ussgb ha giocato la sua partita senza timore. I ragazzi abbiatensi, infatti, hanno condotto nel punteggio per quasi 30’, con strappi anche di 6/7/8 punti di vantaggio in più occasioni; senza contare poi che gli elementi di maggior spicco sono incappati in una serata no al tiro, per cui, per costruire quanto di positivo si è visto, è stato cruciale l’approccio difensivo e un ottimo impatto degli uomini della panchina. Sulla base di quanto detto, quindi, gli spunti di riflessione per ripartire ancora più carichi per lavorare in palestra ci sono e andranno messi in campo già da questo venerdì nella sfida casalinga contro la Canottieri.

La cronaca: i due falli di Muzio dopo neanche 3’ sono un fardello non da poco. Il primo quarto scorre via sulle ali dell’equilibrio, con vantaggi minimi dell’Ussgb (3-6 al 3’, 5-8 al 5’, 9-10 al 7’, 16-18 al 10’) e il Soul che rincorre tenendo la scia. Nel secondo periodo una tripla di Pancrazi porta gli abbiatensi a +6 sul 16-22 al 13’ e sarà ancora Pancrazi a porre fine all’astinenza di canestri con il cesto del 20-24 al 17’. Ancora +6 Ussgb (21-27) al 18’ grazie a un tiro libero e ad un canestro di Andrea Facchi, ma il Soul chiude in spinta con le giocate di Balboni e alla pausa lunga le squadre vanno negli spogliatoi separate da solo un punto sul 26-27.

Nel secondo tempo l’Ussgb continua a fare gara di testa. Sacchi e Lonati trovano le giocate del +4 (27-31) al 21’ e sempre la stessa coppia porta l’Ussgb a +5 sul 32-37 al 23’. In una partita tormentata dai falli, finalmente anche Muzio batte un colpo con delle conclusioni importanti, le quali portano i biancoblu a +6 (35-41), che diventerà di lì a breve +8 (35-43) con due liberi di Gabriele Facchi. Il Soul non ci sta e stringendo le maglie in difesa trova le possibilità per accorciare sul -2 (42-44) al 28’, con l’Ussgb che caparbiamente non cede di un millimetro e con i canestri Gabriele e Andrea Facchi ritrova il +7 sul 42-49. Il finale di quarto, però, è tutto dei locali e un parziale di 8-0, frutto di 5 punti di Mantica e una tripla di Caserini, dà il vantaggio al Soul sul 50-49 al 30’. I biancorossi ormai sono caldissimi dall’arco e la tripla in apertura di ultima frazione di Tabacco vale addirittura il +4 Soul sul 53-49. Qui purtroppo gira la partita perché, dopo un fallo antisportivo fischiato a Gabriele Facchi, Sacchi e Gabriele Facchi protestano con l’arbitro, rimediando un fallo tecnico ciascuno, con Sacchi che, reiterando nelle proteste, si vede comminare un secondo fallo tecnico con conseguente espulsione (la quale si unisce a quella di Gabriele Facchi per somma di sanzioni: fallo antisportivo + fallo tecnico). La girandola di tiri liberi che ne consegue permette al Soul di toccare il +6 sul 56-50 al 32’, mentre l’Ussgb è mentalmente fuori dalla partita, come testimoniano le numerose palle perse in successione nelle azioni seguenti. Il Soul Basket gestisce così senza particolari affanni gli ultimi minuti e porta a casa il secondo successo stagionale contro gli abbiatensi.

Prossimo appuntamento: venerdì 14 febbraio alla palestra Scarioni di Abbiategrasso contro la Canottieri Milano. Palla a due alle 21.15.