Storia

Tutto il nostro passato può essere rivissuto nel dettaglio consultando il sito http://btbattaglia.jimdo.com/
Qui invece potete visitare il sito nella sua versione precedente

Il logo storico

Il Basket Team “Enrico Battaglia”, codice FIP 007108, viene fondato il 1° luglio 1980 per volontà del dott. Domenico Battaglia – notaio in Cassolnovo – in memoria del defunto figlio Enrico, giocatore di pallacanestro e grande promessa, tragicamente scomparso in un incidente stradale a soli 15 anni nel gennaio del 1978.

Nel 2000, dopo 20 anni di gloriosa attività tra il Campionato di Promozione Maschile e la Serie D, oltre alla partecipazione a diversi campionati giovanili, la squadra è rilevata dall’imprenditore vigevanese Paolo Riccio, attuale Presidente, il quale onora la storia del Team e la memoria di Enrico Battaglia e ne mantiene la denominazione.

Dal 2002 l’attività cestistica si affianca a una nuova realtà sportiva, sempre nata dall’intraprendenza e dalla passione della famiglia Riccio: l’Associazione Sportiva Ticino Free Time, operante all’interno del Centro Sportivo Polivalente M&G di Cassolnovo.

Il Centro Sportivo M&G

Le piscine del Centro Sportivo M&G in “assetto” estivo

 

 

 

 

 

Nel corso degli ultimi anni l’attività cestistica diventa sempre più corposa e scala man mano le categorie provinciali e regionali: nel maggio del 2005 il Basket Team vuole iniziare un profondo rinnovamento ponendosi come obiettivo primario il Settore Giovanile. La prima squadra ha appena terminato il Campionato Regionale di Serie C2, sfiorando i play-off, mentre nei tre Campionati Giovanili Provinciali disputati si sono ottenuti risultati di scarso rilievo. Il Consiglio decide di rivoluzionare e chiama, al fine di far partire un ambizioso progetto pluriennale, due tecnici di assoluto valore: Alfonso Zanellati – allenatore nazionale già titolare di panchine di alto livello ed attuale allenatore della prima squadra di Serie B Nazionale – ed Enrico Gerosa, pure allenatore nazionale e per otto anni vice-allenatore in Serie B di Eccellenza oltre che Responsabile del Settore Giovanile della Nuova Pallacanestro Vigevano (attuale Responsabile del Settore Giovanile del Team).
Nell’anno sportivo 2005-2006, oltre ad incrementare il numero di ragazzi del Settore Giovanile con la fondazione di un nuovo centro minibasket collegato (Ticino Basket ’93), l’appassionata opera della nuova Dirigenza e del nuovo Staff Tecnico, insieme alle grandi prestazioni sul campo, portano la prima squadra a vincere il Campionato Regionale di Serie C2 raggiungendo così, per la prima volta nella propria storia, l’importante palcoscenico di un Campionato Nazionale.

I festeggiamenti per la promozione in C Nazionale
dopo gara 3 di finale contro la forte Salò
(10 giugno 2006)

Nell’anno sportivo 2006-2007 la prima squadra ottiene la permanenza in Serie C1 con una rocambolesca quanto passionale salvezza ai play-out contro La Spezia in quel di Carpaneto Piacentino e le squadre giovanili – oramai ben 7 tra minibasket e basket – ottengono tutte ottimi piazzamenti nei rispettivi Campionati Provinciali e Regionali.

La festa salvezza di Carpaneto Piacentino

Nell’anno sportivo 2007-2008 la Società, oltre a disputare il Campionato Nazionale di Serie C1 dove ottiene nuovamente la salvezza, disputa ancora 7 Campionati Provinciali e Regionali di categoria, dal minibasket all’under 21, coinvolgendo un totale di oltre 100 giovani cestisti e ottenendo piazzamenti più che buoni.

Nella stagione 2008-2009 la compagine di Serie C Dilettanti (la C1 ora si chiama così) recita un ruolo da protagonista nel proprio girone (record di 9 vittorie consecutive) arrivando quinta nella regular season e disputando i play-off per la Serie B Dilettanti dai quali è eliminata a gara 3 dei quarti di finale da San Mauro Torinese; a livello di settore giovanile giungono i primi titoli provinciali per gli Under15 e per gli Under17 che accedono alle fasi interprovinciali. In questa stagione viene fondato un altro centro minibasket a Garlasco, il CMB Garlasco 2008 che svolge, in autonomia operativa ma in stretta sinergia tecnica con il Team, attività di reclutamento e addestramento per i bambini dai 6 agli 11 anni.

L’anno sportivo successivo (2009-2010) la prima squadra, ancora sulla ribalta della C Dilettanti Nazionale, diventa sempre più solida e sempre più protagonista; disputa una regular season da 19 vittorie su 30 gare (record) e approda ai play-off da settima classificata. Il turno contro il quotatissimo Derthona regala al Presidente Riccio il miglior piazzamento di sempre perché i ragazzi in gialloblu fanno loro la serie andando a vincere, la sera di sabato 8 maggio 2010, gara 3 al PalaCamagna di Tortona con un canestro a fil di sirena. Nel turno di semifinale arriva purtroppo l’eliminazione per mano della squadra che poi guadagnerà la promozione alla categoria superiore: il Torino Basket Club. In ambito giovanile il livello sale e la squadra Under17 disputa per la prima volta un Campionato “Open” arrivando terza alle final4 regionali di Mantova, dopo aver inanellato nel corso della stagione una serie di 11 vittorie consecutive.

La prima squadra della stagione 2009-2010

Nella stagione 2010-2011 ancora play-off per la squadra di Divisione Nazionale C (terza stagione consecutiva) che questa volta disputa un solo turno contro l’Alessandria Basket (perdendo gara 3 dopo un tempo supplementare) e ancora titolo provinciale per gli Under17 che poi accedono alla fase regionale uscendo però nei gironi di qualificazione alle finali. Nel frattempo si ufficializza il sodalizio (già nato la stagione precedente) con l’U.S. San Giovanni Bosco Abbiategrasso, che diventa “società satellite” e che contribuisce ad allargare ancora di più gli orizzonti cestistici del Team, il quale così può anche disporre di un altro settore giovanile, di un altro centro minibasket e di una prima squadra allora militante nel Campionato Provinciale di Promozione e formata esclusivamente da giocatori in età giovanile e provenienti dal vivaio complessivo (ormai gli atleti coinvolti complessivamente sono oltre 250).

L’Under17 Campione Provinciale 2010-2011

Nell’anno sportivo 2011-2012, i successi ottenuti dalla compagine presieduta da Paolo Riccio sono ancora degni di nota: nel Campionato di Divisione Nazionale C la prima squadra raggiunge le semi-finali play-off uscendo contro il Derthona che poi sarà promosso in Divisione Nazionale B. A livello giovanile due sono i titoli provinciali (Under17 e Under19) a cui si aggiunge un prestigioso titolo regionale ottenuto dagli stessi Under17 dopo un percorso stagionale perfetto in cui hanno riportato 34 vittorie in 34 gare ufficiali.
Computando i ragazzi dei centri minibasket controllati e collegati, e tutti gli atleti – giovanili e senior – delle due Società attive, il totale dei cestisti supera ormai abbondantemente le 300 unità.

L’Under17 Campione Provinciale e Regionale 2011-2012

La stagione 2012-2013 è la stagione dell’apoteosi, la stagione perfetta, quella che tutti sognano; tutte le giovanili disputano i relativi campionati con ottimi risultati, ottenendo per ogni categoria le finali provinciali. La prima squadra domina il Campionato di Divisione Nazionale C ottenendo la promozione in Divisione Nazionale B con tre turni di anticipo sulla fine del torneo, registrando un girone di andata “immacolato” con tutte vittorie, cosa questa che vale anche l’accesso alle Final8 di Coppa Italia nel mese di marzo a Cecina.

La formazione promossa in Divisione Nazionale B

Il taglio della retina nella festa promozione da parte di capitan Grugnetti

 

 

 

 

 

 

Sempre con la prima squadra anche una prestigiosa amichevole contro la Nazionale Under18 di coach Andrea Capobianco, su specifico invito del Settore Squadre Nazionali (Genova, 28 marzo 2013, Expo Inox Mortara – Italia U18 77-73)

Foto di gruppo per Expo Inox e Italia Under18

Nell’anno sportivo 2013-2014, il primo in Divisione Nazionale B (che ora è il quarto campionato italiano) la squadra di coach Alfonso Zanellati e dei suoi assistenti Massimo Werlich e Mattia Marcone inanella una serie di vittorie importanti (tra cui quella storica contro la Fortitudo Bologna in un PalaGuglieri vestito a festa e colmo di oltre 1.000 spettatori) e si trova a giocarsi i play-off ancora una volta contro il Derthona, contro la quale esce in gara 3 dopo 120’ di autentica “guerra” (Derthona salirà poi in LegA2 Silver).

Il PalaGuglieri gremito contro la Fortitudo Bologna il 15 ottobre 2013

Nel corso della stessa stagione ancora convocazioni dal Settore Squadre Nazionali per gli atleti del sodalizio gialloblu: Edoardo Mezza per le Giornate Azzurre e Daniele Manuelli per la rappresentativa Under20.
Qui sotto la formazione 2013-2014 al gran completo con tutto lo staff tecnico.

Nella stessa stagione grande soddisfazione anche dalla società satellite U.S. San Giovanni Bosco Abbiategrasso che, con tutti giovani del vivaio complessivo, vince il campionato di Promozione e agguanta una “storica” serie D.

Il 2014-2015 è l’anno della “sofferenza”: la Serie B corta e falcidiata dagli infortuni raggiunge comunque una salvezza (all’ultimissima giornata contro la Robur et Fides Varese) che vale quanto una promozione e conserva quello che l’anno successivo sarà il terzo campionato italiano (dopo la Serie A e la unificata LegA2); le giovanili tutte si qualificano ai gironi “Gold” e disputano le fasi finali in ogni categoria (U13, U14, U15, U17 e U19). I centri minibasket sono sempre più frequentati e ormai i mini atleti sono davvero tanti (oltre 300); la società satellite, sempre con soli atleti del vivaio complessivo ancora under, disputa un ottimo campionato di Serie D dove sfiora i play-off arrivando quarta in stagione regolare con 22 vittorie su 30 gare disputate.

La formazione della Serie B 2014-2015

La formazione della Serie D 2014-2015

 

 

 

 

 

Come già accennato sopra, il Basket Team “Enrico Battaglia” muove la sua attività in collaborazione con l’Associazione Sportiva Ticino Free Time presso il Centro Sportivo Polivalente M&G di via Tornura a Cassolnovo oltre che presso alcune palestre scolastiche di Vigevano (CMB Ticino ’93), il palazzetto dello sport di Garlasco (CMB Garlasco 2008) e la palestra “Scarioni” di Abbiategrasso (CMB U.S. San Giovanni Bosco, settore giovanile e prima squadra). Da sette anni il Team si è trasferito nella vicina città di Mortara dove, presso il palazzetto dello sport “R. Guglieri”, si giocano le gare del Campionato Nazionale di Serie B; il settore giovanile, pur assumendo anch’esso la denominazione ufficiale di B.T. “E. Battaglia” Mortara, continua a svolgere la sua attività in parte a Cassolnovo, a Mortara (dove è stato di recente fondato un altro centro minibasket), ad Abbiategrasso e ad Ozzero, oltre che negli altri siti, come già detto, anche in collaborazione con l’U.S. San Giovanni Bosco Abbiategrasso.

Nell’ambito della realtà sportiva sopraddetta e, in particolare presso la struttura di Cassolnovo, si articola un movimento polisportivo che oltre al basket vede il nuoto, il volley, alcune tra le principali arti marziali, la danza, il calcetto. Il complesso sportivo M&G comprende, oltre al campo da basket in parquet dove si allenano le squadre del settore giovanile del Basket Team e delle società collegate, una piscina da 25×12,5 m estiva e invernale, una piscina per i giochi in acqua, una moderna e attrezzatissima palestra per body-building, un campo da calcetto in erba sintetica, diverse sale per le attività sportive e ludico-culturali, un campo per beach-volley e uno per beach-soccer, il mini-bar con tavola calda.
Presso il Centro Sportivo Polivalente M&G di Cassolnovo si registrano mediamente oltre 30.000 presenze l’anno per le varie attività; nel solo trimestre estivo (giugno-luglio-agosto) si superano abbondantemente le 12.000 presenze con punte di 5.500 presenze mensili e oltre 1.000 presenze complessive nei soli giorni di sabato e domenica. Si consideri anche la quota, questa non già computata, relativa al pubblico per le varie manifestazioni la quale supera – nel corso della stagione sportiva (da ottobre a giugno) – le 5.000 presenze totali, per un movimento complessivo di pubblico che va oltre le 35.000 unità/anno.

Un’immagine delle tribune gremite del palazzetto dello sport di Mortara